A cosa servono le analisi del sangue

0
610

Gli esami del sangue sono importantissimi. Sono di solito le primissime analisi effettuare per ottenere un controllo sulla salute abbastanza completo. Una base che eventualmente viene poi utilizzata per svolgere esami di approfondimento.

Visto che le risposte fornite dal laboratorio di analisi sono a prima vista semplici da leggere, vicino ai nostri valori ci sono quelli di riferimento, molte persone tendono a sottovalutare l’importanza rivestita dalla lettura medica. In realtà se un valore viene considerato al di fuori del contesto accade che si possa ottenere una specie di abbaglio. Si pensa di aver qualcosa che non va solo perché non si è valutata la situazione nel suo insieme.

Oggi come oggi rappresentano un valido strumento le autoanalisi del sangue, le quali di solito possono essere svolte comodamente in farmacia a costi contenuti e senza dover prendere l’appuntamento.

Ma quali sono i principali valori di riferimento in un’esame del sangue?

  • Globuli rossi: per ogni mm cubo nelle donne devono esserci ra i 4.5 e 5 milioni di globuli rossi. Per gli uomini tra i 4.5 e i 6. Quando sono inferiori si parla di anemia, quando sono superiori si parla di policitemia.
  • Globuli bianchi: sono indicati WBC o con il termine di Leucociti. Il loro compito è di proteggere il corpo dalle infezioni esterne. I valori normali sono tra 5.000 e 8.000 al mm cubo negli uomini e tra 4.000 e 7.000 per le donne. Quando i valori sono diversi potrebbero esserci in corso delle infezioni.
  • Ematocrito: racchiude i globuli bianchi, quelli rossi e il valore delle piastrine. Viene identificato con la sigla HCT. I valori sono normali per gli uomini tra 42 e 50 e per gli uomini tra 37 e 46.
  • Emoblobina: si tratta di una proteina indicata con il valore di HGB. I valori normali per gli uomini sono tra 14 e 18, per le donne tra 12 e 16.
  • Piastrine: sono importanti per la coagulazione del sangue e vengono indicati come PLT. I valori ottimali sono tra 150 e 440 mila su microlitro. Questi valori vengono sfalsati facilmente con l’assunzione di medicinali.

Gli esami del sangue vengono fatti per avere un quadro generico sullo stato di salute. Ci sono però altre analisi che permettono di ottenere informazioni più specifiche. Come quelle delle transaminasi, della bilirubina e della gamma GT per la salute del fegato. Quelle della creatina e dell’azotemia per i reni. Quelle del colesterolo, degli ormoni, della glicemia e del cacio per il metabolismo.

Per sottoporvi alle analisi dovete seguire alcune indicazioni. Almeno che non sia il medico a specificarlo, non dovete modificare il vostro modo di mangiare. Le analisi vengono fatte al mattino e nelle 10 ore precedenti si deve stare a digiuno. Il giorno prima è bene non fare grandi sforzi fisici come gli allenamenti intensivi. E’ importante arrivare al momento delle analisi tranquilli, senza essere affaticati o stressati. Va evitato anche di fumare. Se invece assumete farmaci parlatene con il medico per capire se è il caso di sospenderli prima delle analisi. Delle volte non è possibile, come nel caso dei farmaci salva vita.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here