I disturbi psicologici più comuni: quali sono

0
180

Per iniziare un percorso di crescita personale e psicoterapia, si inizia da una consulenza con una psicologa che raccoglie informazioni sul paziente per definire la sua problematica. È fondamentale riuscire a inquadrare bene la difficoltà esistenziale per attuare precisi protocolli per andare avanti. Di solito, nel giro di tre incontri si riesce a fare un po’ di ordine e caprie il fulcro del disturbo.

Ci sono tanti disturbi psicologici che le persone affrontano ogni giorno senza nemmeno saper che ci sono dei professionisti pronti a fornire tutto l’aiuto che serve, come quelli elencati di seguito che sono tra i più frequenti in assoluto.

Le fobie: le paure immotivate ed eccessive

Provare paura è del tutto normale poiché una risposta del corpo a un certo stimolo. La fobia è però diversa e si tratta di una paura eccessiva non giustificata, esistono moltissime fobie come quella dell’aereo, delle altezze, del vuoto e altre più particolari come di alcuni animali, dei germi, dei calvi, di un colore, della pioggia, delle parole lunghe e così via.

L’ansia e la fobia sociale: una persona isolata e incapace di tessere relazioni positive

Chi soffre di ansia sociale non riesce a stabilire relazioni positive e vere con altre persone, tendendo a isolarsi nel suo guscio. Alla base di tutto spesso c’è una ridotta autostima e la paura di esser rifiutati o presi in giro. La psicoterapia lavora anche sulle esperienze passate perché alcuni blocchi possono anche derivare da episodi negativi avute in adolescenza, come il bullismo.

I disturbi del comportamento alimentare: anoressia e bulimia

I disturbi che colpiscono la sfera alimentare più di frequente sono anoressia e bulimia. Sono spesso i giovanissimi che affrontano il difficile momento dell’adolescenza. I cambiamenti in questo periodo sono tanti e una consulenza con una psicologa potrebbe esser di enorme aiuto nell’imparare ad accettare il proprio corpo così com’è.

La gestione della rabbia: imparare a controllare le emozioni negative

La rabbia è un’emozione forte e coinvolgente che va tenuta sotto controllo. Tante persone non sono capaci di farlo e possono mettersi nei guai per questo. Violenza verbale, aggressività, violenza domestica, risse etc. sono alcuni esempi di una persona rabbiosa che non sa affrontare la sua rabbia e prova a sfogarsi nel modo sbagliato.

Gli stati depressivi reattivi: dopo un preciso evento traumatico

Lo stato depressivo reattivo è una particolare forma di depressione che affiora dopo un particolare evento. Di solito, si tratta di un lutto oppure la fine di una relazione. Dopo eventi di questo tipo, può sorgere una depressione, infatti, che può esser superata con l’aiuto dell’esperta.

Gli attacchi di panico: paralizzanti e simili a un infarto

L’incidenza degli attacchi di panico è purtroppo aumentata negli ultimi anni. Tra le cause si conta una vita più frenetica, ma ancora non si è capita la causa scatenante. L’attacco di panico colpisce all’improvviso, anche senza una causa o un pericolo preciso. La sensazione è quella di un infarto: tachicardia, sudorazione, battito accelerato, sensazione di morire. La paura aumenta dopo il primo attacco perché potrebbe accadere da un momento all’altro senza preavviso, rendendo difficile qualsiasi operazione quotidiana.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here