I guasti più comuni della lavastoviglie: quali sono

0
35

La lavastoviglie è tra quelli elettrodomestici che a casa risulta essere davvero indispensabile così non dovete lavare a mano piatti e padelle tutti i giorni. Non sono risparmiate tempo e fatica, ma anche un sacco di acqua calda che scorre a litri e litri quando dovete lavare tutto quello che avete usato per il pranzo e la cena.

Una lavastoviglie che non funziona correttamente come dovrebbe rappresenta che vi costringe ad operazioni tediose come lavare i piatti a mano oppure asciugare tutte le stoviglie aiutandovi con un canovaccio.

Quando registrate dei problemi alla lavastoviglie non esitate un secondo a chiamare il tecnico della manutenzione e riparazione elettrodomestici Roma che individua in un attimo la causa così non dovete iniziare una estenuante ricerca di un nuovo elettrodomestico.

La pastiglia non si è sciolta

Se trovate la pastiglia ancora all’interno dello scompartimento senza che si sia sciolta correttamente come di solito, il problema potrebbe riguardare proprio questa sezione della lavastoviglie. Capita infatti che il meccanismo che regolano l’apertura dello sportello siano ostruiti e bloccati.

Se la pastiglia è sciolta solo in parte, vi conviene gettarla direttamente sul fondo della lavastoviglie soprattutto quando utilizzate dei programmi brevi.

I piatti non solo ben puliti

Secondo svuotate la lavastoviglie a fine ciclo notato piedipiatti che sono ancora sporche, la causa potrebbe essere imputabile alla scorretta posizione. I piatti, le pentole, le padelle, le posate, i mestoli, etc. Non devono essere coperti null’altro altrimenti non vengono raggiunti dal getto bollente della lavastoviglie.

Se problema non dovesse risolversi nemmeno dopo aver disposto con molta precisione e attenzione le stoviglie da lavare, chiamate immediatamente il tecnico della manutenzione e riparazione elettrodomestici Roma.

Se oltre ai piatti ancora sporchi trovati frammenti della pastiglia non sciolta, il problema potrebbe riguardare il mancato riscaldamento dell’acqua. Anche se utilizzate dei cicli di lavaggio brevi e a temperature basse, l’acqua dovrebbe comunque riscaldarsi intorno ai 30° – 40° centigradi. Questo tipo di guasto va fatto controllare subito da un esperto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here