Il benessere derivante dai semi di canapa

0
389

La Cassazione si è più volte pronunciata sul tema cannabis e con questa importante sentenza si assiste finalmente ad un’inversione di rotta. La coltivazione della marijuana, per finalità strettamente personali e hobbistiche, non quindi per ragioni di spaccio, può essere fatta autonomamente, anche fra le mura domestiche. Per ulteriori informazioni consulta questa pagina.

La decisione offre così una boccata di ossigeno specialmente alle numerose aziende impegnate nel settore agricolo che hanno già investito ingenti capitali per la produzione di questa specie vegetale. Del resto gli effetti benefici della cannabis light non possono essere negati e sono stati già ampiamente accertati da numerosi studi scientifici condotti in tutte le parti del mondo.

Allo stato attuale coloro che si dedicano alla coltivazione della canapa light in casa non incorrono in alcuna sanzione. I pregiudizi che ruotano intorno al tema della marijuana sembrano, si spera, giunti all’epilogo.

Cannabis light: tutti i benefici che bisogna conoscere

Cannabis light e benessere rappresentano facce della stessa medaglia. Due delle sostanze presenti nell’erba più utilizzata al mondo sono il cannabidiolo (CBD) e il tetraidrocannabinolo (THC). Gli scienziati hanno ampiamente accertato che CBD e THC offrono un efficace sollievo dal dolore e non solo, sebbene agiscano sull’organismo in maniera diversa. Rimane ancora un acceso dibattito contro l’uso della marijuana light, in quanto erroneamente considerata alla stregua di una droga dannosa, al pari della canapa che vanta alte concentrazioni di THC.

Questa percezione pubblica fa male e provoca solo tanta disinformazione.

Esiste certamente una forte tendenza verso il consumo dei prodotti a base di CBD ma rimangono alcune incertezze perché il pubblico non ha ancora del tutto chiare le differenze con il cannabinoide THC.

Quando si parla di cannabis non tutti sanno che le piante del genere femminile offrono frutti e foglie contenenti THC (tetraidrocannabinolo) e CBD (cannabidiolo). Il THC è ciò che causa stati di alterazione e svolge un’azione drogante. Diverso è il CBD, che genera sensazioni rilassanti, ha un effetto antinfiammatorio e produce tanti positivi benefici per l’organismo.

Oggi è possibile affermare con certezza che dal consumo di CBD possono derivare sensazioni di calma e di relax. Inoltre il CBD contrasta dolori, ansia, spasmi ecc. Esso, in particolare, agisce in maniera positiva sui diversi recettori del corpo umano rispetto al THC, in quanto protegge le cellule cerebrali e diventa anche uno strumento molto utile per combattere i disturbi alimentari come l’anoressia o la bulimia. L’erba light allontana gli stati depressivi, favorisce la concentrazione, ristabilisce il corretto equilibrio fra i cicli sonno e veglia, permette di ritrovare la positività e di allontanare lo stress quotidiano.

L’uso regolare di questa specie vegetale light produce effetti che possono variare da una persona all’altra, ma in nessun caso è stata registrata una correlazione fra CBD e stati di paranoia, tipici di quelli che possono manifestarsi fra i consumatori di THC.

Riconoscere e usare la cannabis light per una vita all’insegna del benessere

Un consumatore alle prime armi con il mondo della cannabis light, ma anche quelli più esperti e informati, devono sempre prestare la massima attenzione nella scelta dei semi di cannabis, affinché questi possano davvero svolgere un effetto benefico per la salute.

Bisogna infatti considerare che solo la cannabis che viene considerata leggera aiuta ad affrontare al meglio la quotidianità e a vivere in maniera più sana. La canapa light può considerarsi tale solo quando il contenuto di THC si mantiene inferiore allo 0,5%. In questo modo gli effetti principali a carico dell’organismo verranno forniti dal CBD.

I semi di cannabis light che rispecchiano elevati standard in termini di qualità possono essere utilizzati in svariati modi. Molte persone si limitano a fumare utilizzando gli oli a base di CBD, eliminando del tutto la nicotina, e ricorrendo alle sigarette elettroniche. In questa maniera vengono evitati i rischi della combustione per lasciare ampio spazio agli effetti positivi del cannabinoide.

Esistono tuttavia ulteriori metodi alternativi per assumere regolarmente CBD per i non fumatori e maggiormente indicati per quanti intendono sfruttare al massimo gli effetti del cannabinoide. A questo riguardo i semi di canapa light possono essere impiegati in cucina per realizzare numerose ricette o come semplice condimento per cibi cotti e crudi.

I semi di canapa light sono ideali per preparare infusi da consumare a colazione, da inserire nello yogurt, quale veloce spuntino o per insaporire i piatti serviti durante il pranzo e la cena. I semi di canapa light, oltre ad essere molto proteici, contengono vitamina E, quelle del gruppo B, Omega 3 e 6. Inoltre sono ricchi di antiossidanti e di amminoacidi essenziali.

Vengono ormai considerati quali integratori particolarmente utili anche nella prevenzione di molte malattie come quelle a carico del sistema respiratorio. Inoltre prevengono i disturbi cardio-vascolari, l’artrosi e tanto altro. Questi semi, che si possono mangiare interi, sia freschi che tostati, o ridotti in farina sottilissima, contribuiscono al buon funzionamento delle ghiandole, rafforzano la muscolatura e il sistema nervoso.

Insomma è possibile affermare che, grazie anche ai numerosi test e studi condotti sull’argomento, i semi di canapa light, privi di sostanze stupefacenti, sono un vero e proprio toccasana per l’organismo, così come per il sistema immunitario nel suo complesso.

Acquistare i semi di canapa light per il proprio benessere

La conoscenza è fondamentale per compiere un acquisto consapevole, oltre che legale, di semi di canapa light. Oggi infatti si assiste alla massiccia apertura di negozi fisici e online che commercializzano canapa. I prodotti destinati alla vendita non vengono spesso descritti accuratamente e mancando le informazioni sulla loro provenienza.

In considerazione dei numerosi effetti positivi, attualmente i prodotti a base di CBD, soprattutto i semi, vengono sempre più richiesti e ricercati in tutto il mondo. Spesso acquistati per scopi florovivaistici o hobbistici, questi semi possono essere inseriti nella propria dieta quotidiana e sono molto apprezzati anche per il loro gusto che richiama la nocciola.

Non bisogna mai dimenticare che un settore così complesso e delicato come quello della cannabis light necessita di tanta esperienza e studio. Il supporto di professionisti si rivela spesso indispensabile per poter essere guidati al meglio durante l’acquisto dei semi di canapa.

I più pregiati semi di canapa light vengono commercializzati dopo una lunga e meticolosa selezione delle migliori produzioni diffuse nel mondo. Esperti genetisti si occupano ogni giorno di garantire al consumatore finale prodotti di elevata qualità, certificati in ordine alle percentuali di CBD e di THC in essi contenuti. Questo consentirà a qualsiasi acquirente di avere le idee più chiare su quello che sta effettivamente ordinando, evitando errori di valutazione e di ritrovarsi in mano con semi di dubbia provenienza.

Poche aziende attualmente riescono a proporre collezioni uniche di semi femminizzati che si rivolgono non solo ai coltivatori esperti, ma anche a quelli che sono alle prime armi. I semi commercializzati vengono poi confezionati in capsule sottovuoto che preservano la qualità nel tempo.

Tutto questo è proprio ciò che offre sensoryseeds.it, e-commerce punto di riferimento in tutta Europa, in cui i consumatori ogni giorno possono trovare facilmente i semi di canapa più adatti alle specifiche esigenze, ordinandoli comodamente a casa a prezzi molto concorrenziali. Il negozio offre le migliori selezioni di semi sul mercato. Inoltre garantisce un puntuale servizio di vendita e un assortimento sempre aggiornato. I semi disponibili si possono usare sia in cucina che nella vita quotidiana.