Pressione della caldaia: come si regola

0
113

Per garantire il corretto funzionamento della caldaia in uso per la produzione di acqua calda sanitaria, è fondamentale che la pressione sia a un certo livello.

Il giusto livello della pressione

La pressione deve avere un certo livello perché la caldaia possa funzionare nel modo corretto senza problemi e malfunzionamenti che minano il confort tra le mura domestiche. Infatti, nessuno vuole ritrovarsi con il riscaldamento che non va, l’acqua calda che non esce dal rubinetto o i termosifoni che perdono acqua sul pavimento.

Per controllare la pressione della caldaia basta verificare che dice la lancetta dell’indicatore posizionato sulla parte frontale. Nei modelli di ultima generazione, la pressione si legge sul display elettronico. La pressione deve sempre avere un valore compreso tra 1 e 2 Bar.

Cosa fare in caso di pressione alta

Se la pressione è superiore ai 2 bar, significa che è troppo alta. Ci possono essere delle perdite dalla caldaia stessa o anche dai caloriferi. Un problema di questo tipo è poco evidente, ama lungo andare è molto pericoloso perché può provocare al rottura dei componenti interni.

Per abbassare la pressione, basta eliminare un po’ di acqua, aprendo una valvola del termosifone, ricordandosi di sistemare un piccolo contenitore per evitare di bagnare il pavimento. È possibile che aprendo le valvole dei termosifoni possa uscire del vapore o delle bolle di aria: niente paura, è del tutto normale e potrebbe esser proprio questo alla base del problema di pressione troppo alta.

Cosa fare quando la pressione è bassa

Se la pressione della caldaia scende al di sotto di 1 Bar, allora è troppo bassa. In questo caso, ci sono dei sintomi evidenti come l’acqua del rubinetto che non diventa calda e i termosifoni che non si scaldano come dovrebbero.

Per riportare la pressione a livello normale, oltre a fare lo sfiato e cercare eventuali perdite, basta aprire il rubinetto di ingresso dell’acqua posizionato proprio sotto alla caldaia.

Per info e / o prenotazioni, vai su www.baxi-assistenzacaldaie.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here