Trasporto con ambulanza privata: tutto quello da sapere sull’argomento

0
93

Quando farne richiesta

Molti sono i casi in cui serve fare richiesta per un’ambulanza privata Roma come per esempio il trasporto presso un’altra struttura per il proprio ricovero. Capita di dover essere ricoverati in un posto lontano da casa, magari anche all’esterno, poi il rientro deve essere organizzato con un mezzo fornito da una società privata. Servono delle ambulanze private anche nel caso in cui si organizza un evento o una grande manifestazioni durante la quale possono sempre accadere degli incidenti, cadute, ausi di alcool e altre situazioni che richiedono l’immediato intervento medico. Spesso si utilizzano mezzi di questa tipo per il traporto di persone disabili o anche inferme che non si possono alzare dal letto. Anche per il trasferimento per motivi medico sanitari in caso di mancanza di ambulanze libere, può essere compiuto con un mezzo privato.

Chi deve organizzare

Nel momento in cui si fa richiesta di un’ambulanza a un a società privata, allora tutto l’onere dell’organizzazione del trasporto è a carico del singolo che ne ha fatto richiesta. Nel caso di trasporto di persone malate o inferme, è indispensabile comunicare le patologie in corso, la terapia farmacologica seguita e anche eventuali allergie e farmaci e medicinali.

Quali sono le differenze con l’ambulanza pubblica

La differenza tra una ambulanza privata Roma e una di tipo pubblica riguarda anzitutto il motivo del suo uso. Infatti, un’ambulanza pubblica deve restare libera perché ha lo scopo di intervenire prontamente non appena riceve una chiamata di emergenza al numero 118. Questo porta alla seconda differenza importante: un’ambulanza pubblica viene gestita dal servizio sanitario nazionale che si occupa di tutta la parte economica poiché in Italia l’assistenza medica è gratuita per tutti. Il costo relativo alle ambulanze private, invece, è a carico del singolo che ne fa richiesta. Per quanto riguarda le dotazioni a brodo come medicinali e strumenti medici, non ci sono differenze poiché in entrambi i casi c’è tutto quello che può servire per prestare i primi soccorsi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here