Usare la newsletter per il marketing

0
94

L’email, checché se ne dica, resta un importante strumento di marketing online. Rappresenta, infatti, una risorsa preziosa per portare traffico su un sito web. La prima cosa che fa l’utente medio appena apre gli occhi è controllare la posta elettronica. L’email, infatti, fa parte della nostra routine quotidiana.

Perché è importante la newsletter

La newsletter è un’email che viene inviata a una lista di contatti che ha espresso il desiderio di ricevere gli aggiornamenti. Ma la newsletter non è un semplice messaggio inviato nella casella di posta elettronica, è uno strumento per portare il lettore a compiere un’azione, quindi per raggiungere un obiettivo. La lista dei contatti è quindi un capitale prezioso, non solo per portare più visite al proprio sito, ma anche per vendere prodotti e servizi. Potete rivolgervi ad un buon consulente web marketing per pianificare nel modo migliore la newsletter.

Come creare una newsletter

Per creare un servizio professionale, è necessario avere un software dedicato, sviluppato ad esempio in linguaggio python, che permette di controllare anche quanti contatti della lista hanno cliccato su un link e svolto un’azione utile. Esistono diversi programmi per inviare newsletter, come Mailchimp, MailUp e persino qualche software che consente l’invio gratis, come TinyLetter. Al di là del programma che si sceglie, c’è una voce da non sottovalutare se si vogliono ottenere dei buoni risultati: il campo oggetto. Prima di tutto, deve essere breve poiché un oggetto troppo lungo rischia di far perdere l’attenzione del destinatario, inoltre i client mostrano poche parole. Non deve essere nemmeno troppo vago e il testo deve essere semplice. Attenzione anche ai contenuti potenzialmente percepibili come spam, come “gratis”, “promozione”, “sconto”, ecc.

Creare un newsletter veramente efficace è un duro lavoro. Scrivere un contenuto, infatti, è una cosa, fare in modo che gli utenti lo leggano e convertano… è tutta un’altra storia. Chiaramente tutto dipende da cosa si vuole ottenere. Si possono mandare mail informative, oppure che propongono sconti e offerte, o ancora email che rientrano nel concetto di lead nurturing, cioè di quel processo di costruzione e mantenimento delle relazioni con una lista di contatti, finché non si convertono in clienti. In ogni caso, la prima regola per sapere come creare contenuto per una newsletter è ascoltare i propri utenti.

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here